logoadlvettoriale

facebook
youtube
instagram
LogoOlinorm

P.Iva: 07270281210

Sede legale: Piazza Grandi 11, 20129 Milano (MI)

Sede operativa: Via Professor Filippo Manna, 7 Casalnuovo di Napoli (NA)

Tel.: +39 081 8541921 | email: info@adlfarmaceutici.it

05/12/2018, 18:21



Percorso-guidato-alla-menopausa:-conoscere-il-proprio-corpo-per-affrontarla-al-meglio


 La menopausa è un evento biologico che porta alla naturale interruzione del ciclo mestruale e coinvolge tutte le donne una volta raggiunta la soglia dei 50 anni accompagnandole per un terzo della loro vita



Lamenopausa è un evento biologico che porta alla naturale interruzionedel ciclo mestruale e coinvolge tutte le donne una volta raggiunta lasoglia dei 50 anni accompagnandole per un terzo della loro vita.Questa condizione, sebbene fisiologica, comporta disturbi variabiliche possono attenuarsi o meno con il passare del tempo. Solitamentela menopausa definitiva è preceduta da un periodo chiamatoclimaterio durante il quale iniziano i primi cambiamenti ormonali ele prime irregolarità mestruali che portano gradualmente al terminedella fertilità. Le gonadi femminili sono le ovaie, situate ai latidell’utero e deputate sia alla secrezione di ormoni (estrogeni,progesterone e testosterone necessari alla caratterizzazione sessualee al controllo dell’apparato genitale) che alla produzione diovociti (gameti femminili necessari alla riproduzione). La donna, adifferenza dell’uomo, nasce con una riserva ovarica ben definita,destinata quindi ad esaurirsi completamente una volta raggiunta l’etàdella menopausa. Gli ovociti primitivi entrano a far parte di unciclo articolato in più fasi chiamato ovogenesi, che porta allatrasformazione della cellula uovo primitiva in ovocita maturo, prontoalla fecondazione (in caso di mancata fecondazione si verificano lemestruazioni). La diagnosi della menopausa viene fatta in baseall’età e alla durata dell’amenorrea (assenza di mestruazioni)che deve essere di almeno 12 mesi. Semplici dosaggi ormonali possonoconfermarla.Questafase critica di transizione è associata a diversi sintomi cheincidono anche da un punto di vista relazionale, sessuale epsicologico: vampate, sudorazioni, disturbi del sonno, tachicardienotturne, irritabilità, sbalzi d’umore, stanchezza, calo deldesiderio sessuale sono tra i più comuni. Oggiè importantecogliere i segnali del proprio corpo e recarsi dal ginecologo inquanto è possibile alleviare la sintomatologia migliorandonotevolmente la qualità della vita. Un’opzione terapeutica è laterapia ormonale sostitutiva con farmaci a basso dosaggio diestrogeni (alle volte associati a progestinici) somministrati per viaorale, vaginale o transdermica, per periodi brevi, che compensano ideficit ormonali migliorando i sintomi con un buon profilo disicurezza e tollerabilità. Questa terapia va adattata alla specificapaziente tenendo conto della sua storia clinica e familiare. Inoltre,qualora necessario, l’abbassamento del tono dell’umore puòessere trattato con antidepressivi (SSRI: inibitori selettivi dellaricaptazione della serotonina). Tra questi è molto usata laParoxetina, dimostratasi efficace anche nel ridurre l’intensitàdelle vampate. In aggiunta sono disponibili terapie non ormonali cheprevedono l’utilizzo di SERM (modulatori selettivi del recettoredegli estrogeni) come Ospemifene e Bazedoxifene.Danon trascurare assolutamente è lo stile di vita. Si consiglia disvolgere attività sportiva, ridurre lo stress, assumere il giustoapporto di nutrienti, evitare fumo e alcol, concedersi il giustotempo di riposo notturno.


1

Copyright 2018. All rights reserved by Olinorm 

Created By Valentina De Ponte

106

facebook
youtube
instagram
Create a website