1. Che cos’è la cervice uterina?
  2. Come è strutturata la cervice: esocervice e endocervice
  3. Come è strutturata la cervice: canale endocervicale e giunzione squamo-colonnare

Che cos’è la cervice uterina?

La cervice uterina o anche collo dell’utero è la porzione inferiore dell’utero, rappresenta il punto di giunzione tra la vagina e l’utero. Attraverso la cervice uterina, capace di subire importanti modificazioni morfo-funzionali, passano (e si rendono attivi) gli spermatozoi per la fecondazione, il flusso mestruale ed il feto al momento del parto. Come per il corpo e il fondo dell’utero, il tessuto che compone la cervice è costituito dal miometrio. La cervice uterina ha una forma cilindro-conica e una lunghezza tra i 2.5 e 4 cm e un diametro di 2 centimetri e mezzo. La sua morfologia è variabile in relazione all’età della donna e anche al numero di figli avuti. La cervice uterina è anche sede di sviluppo di uno dei tumori femminili più frequenti e temuti: il tumore del collo dell’utero.

Come è strutturata la cervice: eso-cervice e endo-cervice

La cervice viene quindi suddivisa in due zone:

  • porzione sopra-vaginale o endo-cervice: è collegata superiormente con l’istmo ed il corpo dell’utero ed inferiormente con l’eso-cervice.
  • porzione vaginale o anche chiamata eso-cervice: è collegata superiormente con l’endo-cervice e inferiormente con la mucosa vaginale. Tale struttura anatomica, non presenta ghiandole e può essere osservata durante la visita ginecologica in seguito a dilatazione della vagina.

Come è strutturata la cervice: canale endocervicale e giunzione squamo-colonnare

Il condotto che fa capo all’orifizio uterino esterno e che si approfonda nella cavità uterina in corrispondenza dell’orifizio uterino interno è detto canale endocervicale. All’interno del canale cervicale sono presenti delle pliche che delimitano cripte cervicali deputate alla produzione di muco. Le cripte cervicali si approfondano nel tessuto costituendo una ricca rete di ghiandole tubulari ramificate secernenti muco, le cui caratteristiche fisico-chimiche variano a seconda delle fasi del ciclo. Il canale cervicale ha una mucosa diversa dall’endometrio per funzione e struttura. Nel collo dell’utero l’endometrio non è liscio come le zone sovrastanti, ma si solleva in pieghe che vanno a comporre l’arbor vitae. La zona tra l’epitelio della porzione endocervicale e l’epitelio della porzione eso-cervicale è definita giunzione squamo-cellulare. Nella giovane adulta, questa giunzione è posizionata nel versante vaginale della cervice, mentre nella donna adulta la giunzione si approfonda all’interno del canale cervicale. Questa zona di transizione assume una particolare importanza in oncologia essendo la zona anatomica maggiormente interessata allo sviluppo di tumore della cervice uterina.

Recommended Posts