1. Qual è la sua funzione?
  2. Quali sono le modifiche che subisce la cervice uterina?
  3. Le ghiandole della cervice uterina e gli ormoni femminili

Qual è la sua funzione?

La cervice uterina funge da barriera fisica tra l’esterno con il canale vaginale e l’utero. Le cellule del canale endocervicale producono muco acido e neutro, che contiene elettroliti come il cloruro di sodio e zuccheri come il glicogeno. Questo muco forma un tappo bloccando il passaggio di patogeni esterni dalla vagina all’utero. Il tappo mucoso non è sempre presente ma gli ormoni ne determinano la consistenza. Al momento dell’ovulazione, il muco diventa più sottile ed il passaggio di sperma dalla vagina all’utero e nelle tube di Falloppio è facilitato. Durante la gravidanza invece, il tappo di muco diventa piu’ spesso per proteggere il feto e sigillare il canale endocervicale.

Quali sono le modifiche che subisce la cervice uterina?

Prima della pubertà la cervice rappresenta circa la metà della dimensione totale dell’utero. Con lo sviluppo, soprattutto in seguito a gravidanza, le dimensioni relative diminuiscono fino ad un terzo del totale, dato il notevole sviluppo longitudinale del corpo. La cervice e l’utero sono strutture flessibili poiché contengono fibre elastiche oltre a quelle muscolari. Questo è importante durante il parto quando la cervice si deve dilatare per consentire il passaggio del feto nel canale vaginale. Se la fecondazione non avviene, le fibre muscolari si dilatano per far passare il materiale mestruale ovvero il rivestimento endometriale sfaldato. E’ proprio questa dilatazione a causare il dolore mestruale. Queste caratteristiche fisiologiche della cervice sono tutte controllate dagli ormoni estrogeni e progesterone.

Le ghiandole della cervice uterina e gli ormoni femminili

Le ghiandole della cervice uterina secernono muco sotto l’influenza degli ormoni sessuali femminili. Con il picco di estrogeni durante l’ovulazione le cellule secernono un muco vischioso per favorire la sopravvivenza e la migrazione degli spermatozoi affinché nel canale cervicale avvenga la capacitazione. Sotto lo stimolo del progesterone invece il muco diventa più denso e acido opponendosi al passaggio dello sperma quando l’utero non è ancora predisposto all’impianto.

Recommended Posts