1. Quali funzioni svolge la vulva?
  2. Quali sono le funzioni delle ghiandole della vulva?

Quali funzioni svolge la vulva?

La vulva, l’insieme degli organi genitali esterni femminili, permette: la minzione ovvero la fuoriuscita dell’urina poiché il flusso dell’urina dall’uretra viene canalizzato dalla presenza delle piccole labbra. Inoltre la vulva fornisce protezione all’utero attraverso le grandi e piccole labbra ed è importante anche per la pulizia della vagina poiché aiuta ad eliminare i fluidi vulvovaginali e mantere la flora microbica sana. Oltre alle funzioni protettive, la vulva funziona anche come organo sessuale. Le strutture che la compongono come le grandi e piccole labbra durante i rapporti sessuali aumentano il loro volume per una maggiore irrorazione sanguigna e la presenza di tessuto erettile e le ghiandole vestibolari provvedono alla lubrificazione della vulva esternamente e della vagina internamente. La vulva infatti, insieme al clitoride, è la sede del piacere sessuale femminile. La vulva inoltre svolge un ruolo anche durante la gravidanza in particolare durante il parto poiché permette il passaggio del feto.

Quali sono le funzioni delle ghiandole della vulva?

La funzione delle due ghiandole di Bartolini è quella di secernere un fluido che contribuisce alla lubrificazione vaginale. Le ghiandole di Bartolini modificano la loro struttura con l’età: hanno piccole dimensioni nelle ragazze giovani, mentre nelle donne adulte sessualmente attive raggiungono il loro massimo volume. Queste ghiandole vanno incontro, in seguito, a un’involuzione progressiva e dopo la menopausa risultano. Le ghiandole di Skéne, chiamate anche ghiandole parauretrali, sono ghiandole tubulari ramificate concorrono alla secrezione di un liquido chiaro e viscoso che, riversandosi nel vestibolo vaginale, agisce da lubrificante.

Recommended Posts