INFERTILITA’ FEMMINILE: CAUSE INFETTIVE

Che cos’è l’infertilità femminile?

L’infertilità femminile è la condizione che ostacola la possibilità per la donna di una gravidanza e interessa circa il 15% delle donne. L’infertilità femminile viene accertata quando una donna non riesce a rimanere incinta dopo 1-2 anni di rapporti intenzionalmente fertili, anche se rimane teoricamente possibile per lei concepire. La perdita di capacità riproduttiva della donna è legata all’età, infatti a 30 anni la possibilità di concepire è tra il 30-40%. Questa possibilità diminuisce al 10% a 40 anni. Le cause che possono determinare l’infertilità possono essere diverse, si può parlare di fattori psico-sociali di infertilità dovuti a fenomeni come lo stile di vita, la ricerca del primo figlio in età tardiva, l’uso di droghe, l’abuso di alcool, il fumo, le condizioni lavorative, l’inquinamento e le infezioni.

2.Quali possono essere le cause infettive dell’infertilità femminile?

Le infezioni dell’apparato genitale femminile costituiscono un grave problema per la funzione riproduttiva e possono essere causate da diversi batteri o virus. Nel 60-70% dei casi queste infezioni provocano malattie infiammatorie croniche che potrebbero impedire l’impianto dell’embrione a livello dell’utero o ostruzione delle tube di Falloppio, alterazione dello stato funzionale delle ovaie e problemi di motilità degli spermatozoi, riducendo così la possibilità di una gravidanza.Accanto alle malattie veneree più conosciute quali la sifilide e la gonorrea, sono emersi nuovi agenti patogeni che causano infezioni, fra i quali va ricordata la Clamidia. Non ci sono evidenze scientifiche secondo le quali la candida influisce direttamente sulla fertilità femminile nonostante possa evolvere in vaginite. L’infezione da Candida può però creare un ambiente ostile per gli spermatozoi e portare a problemi di fecondazione dell’ovulo. 

Recommended Posts