1. È consigliato durante la gravidanza?
  2. Presenta controindicazioni?

È consigliato durante la gravidanza?

Il Pap-test viene consigliato alle donne di età compresa tra i 25 e i 30-35 anni. Lo scopo di tale test è quello di individuare precocemente tumori del collo dell’utero o eventuali alterazioni delle cellule della cervice uterina. 

Il 30-40% delle donne cui viene diagnosticato un cancro cervicale si trova in età riproduttiva ed è la neoplasia più frequentemente diagnosticata in gravidanza.

Solitamente il medico raccomanda il Pap-test a tutte le donne in gravidanza alla loro prima visita prenatale, se non lo hanno eseguito nei 2 o 3 anni precedenti. 

Non c’è quindi una reale necessità di fare il test se è stato effettuato negli ultimi anni, ma rappresenta spesso la gravidanza un’occasione, per svolgere un test importante per la salute.

Il test consiste nel prelevare un campione di cellule dal collo dell’utero raccogliendo piccole quantità di muco dal collo dell’utero e dal canale cervicale. 

Presenta controindicazioni?

Consigliare il Pap-test alle donne in gravidanza non rappresenta un pericolo per il feto ma si cerca di evitare di eseguire il test nel primo trimestre in quanto è un periodo delicato. 

Il Pap-test quindi è un test indolore, non invasivo e totalmente innocuo, può essere effettuato anche in gravidanza, senza che questo arrechi danni al feto o al decorso della gravidanza stessa.

Qualora il test risulti positivo, il ginecologo consiglierà altri test diagnostici per individuare l’agente infettivo e consiglierà la terapia opportuna. 

Recommended Posts