1. Quali sono le possibili terapie per l’infertilità maschile?
  2. Quali sono i trattamenti eziologici per l’infertilità maschile?

Quale sono le possibili terapie per l’infertilità maschile?

Alla diagnosi di infertilità maschile segue la terapia medica più opportuna suggerita dall’andrologo. Quando è possibile individuare le cause di infertilità si procederà con un trattamento eziologico mirato; purtroppo però nel 30% degli uomini infertili non è possibile formulare una diagnosi certa e quindi il trattamento sarà empirico, ovvero una terapia iniziata sulla base di un un’ipotesi clinica che viene intrapresa prima della conferma finale di una diagnosi.

Quali sono i trattamenti eziologici per l’infertilità maschile?

La varicocelectomia è uno dei trattamenti eziologici ed è indicato per la risoluzione del varicocele, consiste nell’isolamento e nella legatura delle vene spermatiche tramite un approccio microchirurgico. La varicocelectomia può essere eseguita anche in laparoscopia, una metodica che prevede delle piccole incisioni sull’addome attraverso le quali vengono introdotti degli strumenti che permettono di legare le vene spermatiche. Tuttavia, l’intervento del varicocele in laparoscopia presenta lo svantaggio di richiedere l’anestesia generale e ha riportato delle percentuali di successo inferiori rispetto all’approccio microchirurgico. In caso di azoospermia (assenza di spermatozoi nel liquido seminale) ostruttiva provocata da flogosi, traumi o condizioni congenite, il trattamento può essere rappresentato dalla disostruzione delle vie seminali. A seconda del livello di ostruzione verrà eseguito un by-pass microchirurgico (vaso-vasostomia, epididimo-vasostomia, tubulo-vasostomia). Altra causa di infertilità riscontrabile sono le infezioni genitali che devono essere trattate con terapia antibiotica specifica dopo gli esami colturali. In presenza di ipogonadismo ipogonadotropo (patologia ormonale in cui vi è un ridotto funzionamento dei testicoli per la presenza di un deficit di produzione di gonadotropine FSH ed LH) la terapia scelta è il trattamento ormonale combinato con gonadotropine, che permette il ripristino della spermatogenesi. Altre terapie ormonali sono rappresentate da farmaci antiestrogeni come ad esempio il clomifene.

Evidence-based approach to unexplained infertility: a systematic review.

Deidre D. Gunn, M.D. and G. Wright Bates, M.D. Division of Reproductive Endocrinology and Infertility, Department of Obstetrics and Gynecology, University of AlabamaBirmingham, Birmingham, Alabama

http://www.salute.gov.it/portale/fertility/dettaglioContenutiFertility.jsp?id=4567&area=fertilita&menu=medicina

Recommended Posts